“Sussistono” tutte le condizioni per dare il via libera all’estradizione dell’ex direttore del ‘Banco do Brasil’ Henrique Pizzolato richiesta dal governo del Brasile. Lo ha deciso la Cassazione. Pizzolato è fuggito in Italia dopo essere stato condannato a 12 anni e 7 mesi di carcere, in Brasile, nell’inchiesta ‘Mensalao’, una sorta di tangentopoli brasiliana. La sua condanna è definitiva. Con questa decisione la Suprema corte ha annullato il no all’estradizione emesso dalla Corte di appello di Bologna in precedenza. Appresa la sentenza, tramite il suo difensore, l’avvocato Alessandro Sivelli, Pizzolato si è costitutito ai carabinieri di Maranello ed è già tornato al carcere di Sant’Anna.