Impegnarsi per costruire un mondo più giusto, dove ognuno possa vivere con dignità e con gli stessi diritti e doveri, deve essere una realtà.

L’associazione di solidarietà internazionale Modena Terzo Mondo Onlus (MTM) nasce ufficialmente nel 1994, dopo alcuni anni in cui diversi volontari offrivano il proprio operato in Brasile. Da allora MTM sostiene progetti che si occupano soprattutto di aiuto ai minori nelle strutture realizzate o mantenute dall’associazione: nel complesso più di 5.000 fra bambini e ragazzi.

L’obiettivo primario di MTM è la tutela dei diritti e la promozione e l’emancipazione dell’individuo in tutte le sue dimensioni attraverso la sensibilizzazione di persone e coscienze riguardo le grandi tematiche legate alla condizione di sottosviluppo e di discriminazione sociale, economica, culturale e religiosa cui è soggetta buona parte della popolazione mondiale. Desiderio e stimolo costante dell’associazione è la tensione verso una mentalità nuova, mentalità che gli associati tendono a fare propria vivendola, facendola conoscere, apprezzare e condividere.

Cuore e fulcro di questa mentalità, sono i valori crisitani che vengono condivisi e vissuti con ogni persona che abbia a cuore i valori della pace, della giustizia, della fratellanza, della solidarietà, indipendentemente dalla sua appartenenza religiosa, politica, sociale.

Gli scopi di MTM sono quelli di porsi come punto di riferimento, non unico nè indispensabile, ma come associazione tra le altre che coltivano rapporti cordiali, collaborativi e fraterni con chiunque abbia a cuore il vero bene dell’uomo, cercando di fare il possibile per aiutare concretamente i più poveri e per indurre i più ricchi e fortunati a vivere, pensare ed agire secondo giustizia e carità.

Un mondo – spiegano Luca Mucci e Andrea Di Paolo – dove tutti possano fare colazione al mattino, pranzo a mezzogiorno, cena alla sera, essere curati se malati, studiare, giocare, e non essere costretti all’elemosina, alla delinquenza e alla prostituzione.

MTM è impegnata fortemente nella campagna internazionale contro il turismo sessuale minorile “Stop child sexual tourism” in Brasile di cui è stata fondatrice e nel progetto del governo brasiliano “Fame Zero / Sete Zero”. Negli oltre 40 progetti sostenuti da MTM le attività svolte riguardano in generale: istruzione (11 scuole), diritti umani e lavoro (6 centri), agricoltura (5 strutture), sanità (3 strutture di cui 1 ospedale), emancipazione e sostegno sociale (8 centri), sport e sostegno giovanile (8 centri). E poi case di accoglienza, centri di recupero, riciclaggio rifiuti , mense ed altro ancora.

MTM propone ogni anno a giovani e meno giovani esperienze presso le comunità e le associazioni in Brasile a cui è legata; oltre 400 sono stati i volontari che hanno offerto con generosità il proprio impegno nei diversi progetti in Brasile.

I progetti vengono sostenuti dalle azioni di solidarietà a distanza a cui anche quest’anno hanno aderito circa 350 soci; a questi si aggiungono i preziosi contributi di numerosi Enti pubblici (Regione Emilia Romagna, Provincia di Modena e molti Comuni modenesi e non) e Privati.

Sul territorio provinciale modenese MTM organizza iniziative ed attività di sensibilizzazione sulle problematiche riguardanti la solidarietà e la cooperazione internazionale aderisce sin dall’inizio ai tavoli di lavoro degli uffici cooperazione del Comune e della Provincia di Modena, è promotrice da tre anni della Festa della Cooperazione e Solidarietà Internazionale, sostiene e aderisce dalla sua fondazione la rivista Modena Cooperazione.