Monthly Archives: luglio 2014

  • Il 22 luglio papa Francesco è arrivato in Brasile per partecipare alla giornata mondiale della gioventù, un evento che si celebra ogni due anni e che raccoglie migliaia di giovani cattolici del mondo. In Brasile, dove i cattolici sono 120 milioni, ci si aspetta che parteciperanno all’evento almeno un milione di fedeli da 170 paesi. Durante […]

    PROSEGUI LA LETTURA
  • Nata dal summit di Fortaleza, ha 100 miliardi di dollari e finanzierà il loro sviluppo. Primo atto del governo brasiliano dopo i Mondiali di calcio: rilanciare l’asse con gli altri Pesi in via di sviluppo. A Fortaleza un summit dei BRICS (sigla che comprende anche Cina, India, Russia e Africa del Sud) ha firmato un […]

    PROSEGUI LA LETTURA
  • Non amo gli esterofili che passano due mesi in un Paese straniero e sdottoreggiano sull’Italia che al confronto fa pena. In tanti l’avevano fatto dopo le Olimpiadi di Atene, e si è visto com’è andata in Grecia. Il Brasile non è affatto meglio dell’Italia, le condizioni di vita sono imparagonabili, le nostre scuole e i […]

    PROSEGUI LA LETTURA
  • Finisce un mondiale di calcio e vieni via dal Brasile portandoti dietro storie che non sono di calcio. Una è questa. Il protagonista si chiama Daniele Ametrano, ha 27 anni e fa il cameriere in un famoso ristorante di Salvador de Bahia. Com’è finito qui? Per amore di una donna e per disperazione. Un miscuglio […]

    PROSEGUI LA LETTURA
  • È il momento delle bacche di açaí: vengono dall’Amazzonia, sono antiossidanti (ma meno del vino rosso, questo va detto) e sarebbero una panacea contro l’invecchiamento, il cancro, l’infarto, l’ingrassamento, le malattie autoimmuni, le allergie, il colesterolo, questo almeno sostengono massicce campagne pubblicitarie, che promuovono prodotti industriali realizzati con le suddette bacche. Magari non ci salveremo la vita, però possiamo […]

    PROSEGUI LA LETTURA
  • Il 23 maggio 2014 più di cento poliziotti hanno fatto irruzione in un edificio a Niterói, vicino Rio de Janeiro, in Brasile. Nell’edificio si trovava un bordello, dove si prostituivano circa 300 donne. Durante la retata la polizia ha picchiato e stuprato le donne; più di cento di loro sono state arrestate per essere interrogate […]

    PROSEGUI LA LETTURA
ASSOCIAZIONE MODENA TERZO MONDO ONLUS — modenaterzomondo@tiscali.it — Tel. 336-388159